Obiettivo di BioQuAr, è la misura del tasso di emissione di biogas ed inquinanti gassosi dalle discariche del comune di Giugliano, in funzione delle variabili antropiche ed ambientali e la valutazione dell’impatto complessivo sulla qualità dell’aria dei comprensori limitrofi.

Il CNR, mediante il progetto "BioQuAr", ha realizzato un apparato d’indagine ambientale integrato, basato su rilievi continuativi di scambi di massa ed energia, misure da piattaforme mobili terrestri ed aeroportate, rilievi di dettaglio dei parametri biofisici ambientali e simulazioni modellistiche per valutare la distribuzione spaziale e temporale degli inquinanti atmosferici.

I dati raccolti e analizzati dal personale del CNR è resa disponibile con rappresentazioni bi- e tridimensionali georiferite basate su GoogleEarth© , serie temporaligrafiche animate, che saranno a disposizione del commissario di governo. La divulgazione delle azioni intraprese durante lo sviluppo dei lavori e la pubblicazione dei risultati comprende la possibilità di accedere a questa piattaforma web e raggiungere i suoi contenuti che include i principali risultati raggiunti periodicamente pubblicati come report di sintesi.

Gli obiettivi di dettaglio sono i seguenti:

  • Misura continuativa delle emissioni di metano e anidride carbonica dell’areale occupato dalle discariche;

  • Determinazione dell’attività emissiva di ciascuna discarica tramite la caratterizzazione della firma isotopica del metano;

  • Misura dei parametri fisici e chimici ambientali - qualità dell’aria, parametri meteorologici e stato fisico del substrato – mediante stazioni di monitoraggio e sistemi di campionamento passivo su ciascuna discarica;

  • Misura delle emissioni di biogas dalla superficie delle discariche, tramite sistemi di camere automatiche e manuali durante lo svolgimento delle campagne di misura;

  • Caratterizzazione della composizione chimica ed isotopica dei composti organici volatili (VOC) emessi dalle discariche con tecniche di campionamento del biogas e del substrato.

  • Determinazione della qualità dell’aria delle zone limitrofe con tecniche di bio-monitoraggio, campionatori "vento-selettivi" e deposimetri;

  • Determinazione della ricaduta di contaminanti aerodispersi e caratterizzazione delle deposizioni secche e umide;

  • Quantificazione periodica dei flussi emissivi dalle discariche;

  • Distribuzione sul territorio del biogas e degli inquinanti, utilizzando tecniche di bilancio di massa da aereo;

  • Rilievi aerei mensili delle caratteristiche radiative, distribuzione della temperatura superficiale delle discariche e dispersione del particolato atmosferico (PM, polveri sottili);

  • Rilievi aeree e terrestri intensivi ed in concomitanza alle attività di bonifica dei siti;

  • Previsione della qualità dell’aria e della distribuzione del biogas in aree limitrofe mediante modelli atmosferici di simulazione;

  • Quantificazione del carico cumulato delle emissioni sulle aree abitate e sulle produzioni agricole;

  • Divulgazione dei risultati.